Corso di formazione per Dirigenti, ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i..

Descrizione

Il corso è rivolto ai dirigenti, sia del settore pubblico che privato, secondo quanto previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21 novembre 2011 e in relazione agli obblighi derivanti dall’art.18 del d.lgs. 81/08 e s.m.i. Ai sensi dell’art.2 del d.lgs. 81/08 e s.m.i., il dirigente è colui che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti dei poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di
lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa. L’attestato finale, valido su tutto il territorio nazionale, è spendibile nel mondo del lavoro e può costituire titolo per l’ammissione e/o selezione in concorsi pubblici.

Destinatari:

Dirigenti definiti secondo l’art. 2, comma 1, lett. d), D. lgs. 81/08.

Obiettivi

Obiettivo del corso è quello di fornire ai partecipanti una formazione che spazia dall’ambito giuridico e normativo in materia di sicurezza e salute sul lavoro, alla modalità di gestione della sicurezza in azienda, sino ai modelli di organizzazione e gestione (MOG) di cui al D. Lgs. 231/01 e dell’art. 30 del d. Lgs. 81/08 e s.m.i.. In particolare si vogliono fornire ai dirigenti elementi per acquisire conoscenze e competenze tali da permettere un’efficace azione nella realizzazione e nel mantenimento di un sistema organizzato per la prevenzione e sicurezza sul lavoro.

Contenuti

Il percorso formativo, i cui contenuti minimi sono espressamente individuati nel D. Lgs. 81/08 e s.m.i. e nell’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, prevede i seguenti moduli:

Modulo 1: Giuridico – Normativo
Modulo 2: Gestione e organizzazione della sicurezza
Modulo 3: Criteri e strumenti per la valutazione dei rischi
Modulo 4: Comunicazione, informazione, consultazione    

Il corso si conclude con un test di verifica finale.

Durata: 16 ore

Metodologia didattica: Lezioni frontali, esercitazioni teoriche e pratiche, dimostrazioni.

Docenti: Docenti di fascia A in possesso delle qualifiche previste dal D.I. 6/03/2013, con esperienza quinquennale in materie giuridiche e in salute e sicurezza sul lavoro e professionisti del settore.

  • Il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
  • Gli organi di vigilanza e le procedure ispettive;
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale (Dlgs 81/08, compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa);
  • Delega di funzioni; la responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa; la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (Dlgs 231/01
  • I sistemi di qualificazione delle imprese e la patente a punti in edilizia
  • I modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (art. 30 Dlgs 81/08);
  • Gestione della documentazione tecnica amministrativa;
  • Obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione; organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze;modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti art. 18 comma 3 bis Dlgs 81/08; ruolo del RSPP/ASPP
  • Il rischio da stress lavoro correlato;
  • Rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, provenienza da altri paesi e dalla tipologia contrattuale;
  • Il rischio da interferenze e lavori in appalto;
  • Misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio;
  • Considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e dei preposti;
  • I DPI,
  • La sorveglianza sanitaria
  • Competenze relazionali e consapevolezza del ruolo
  • Importanza strategica dell’informazione, della formazione e dell’addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale
  • Tecniche di comunicazione
  • Lavoro di gruppo e gestione dei conflitti
  • Consultazione e partecipazione degli RLS
  • Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione degli RLS